Componenti oleodinamici di qualitÀ al giusto prezzo

  •  Language:
  • |

Condizioni generali di vendita

 

Ai fini della migliore comprensione delle seguenti condizioni generali di contratto, applicabili a tutti i contratti aventi ad oggetto la fornitura di materiale, componenti, congegni, macchine o macchinari da parte di General Fluidi S.r.l. e da intendersi non derogabili da condizioni generali di contratto di altre società, le cui indicazioni siano in contrasto da ciò che qui viene disciplinato, si indicano le seguenti definizioni

 

FORNITORE: General Fluidi S.r.l., Parte del Contratto di fornitura regolato dalle presenti condizioni generali di contratto, stipulato con il Committente, secondo la definizione di seguito riportata;

COMMITTENTE: Parte del contratto di fornitura regolato dalle presenti condizioni di contratto, ovvero la persona fisica, giuridica o ente che conferisce l’incarico al Fornitore di effettuare una determinata opera o di fornire determinati componenti, congegni, macchine o macchinari finalizzati all’esecuzione di altro contratto, convenuto tra altre parti, da non ritenersi ontologicamente e giuridicamente collegato a quello stipulato dalle Parti.

CLIENTE FINALE: persona fisica o giuridica o ente, parte di un accordo concluso e stipulato con il Committente, per la realizzazione del “risultato finale”, da non considerarsi mai come parte del presente contratto.

MONTAGGIO E COLLAUDO: assemblaggio e unione fisica delle varie componenti di una macchina e successiva verifica sperimentale per controllarne l'efficienza e la rispondenza ai requisiti previsti:

COMPONENTE: singolo pezzo o gruppo di pezzi (congegno) da montare od unire al altri pezzi per realizzare una macchina od un macchinario;

MACCHINA: complesso di componenti che, perfezionato nella loro unione, risulta in grado di svolgere un lavoro o, più in generale, di assolvere anche autonomamente alla funzione cui è preposto;

MACCHINARIO: complesso di macchine che, eseguendo ciascuna un lavoro o, più in generale, assolvendo ad una funzione, determinano un lavoro più complesso, anche individuato come risultato finale.

 

1. -  CONSEGNA

Il termine di consegna pattuito nelle condizioni particolari, decorre dal giorno del versamento effettuato dal Committente a titolo di caparra e si intende computato per giorni lavorativi. Il Fornitore non risponde per ritardi di consegna dovuti a motivi di forza maggiore o comunque a cause a lui non imputabili.

2. -  MONTAGGIO E COLLAUDO

Anche quando la vendita viene pattuita per macchinari montati e funzionanti, franco domicilio Committente, sono a carico di quest’ultimo le spese eventuali per introdurre i materiali in sede, per il loro assestamento e per l’allestimento di eventuali basamenti o supporti.

Il Committente dovrà altresì mettere gratuitamente a disposizione del personale inviato dal Fornitore la manovalanza necessaria.

Sono inoltre a carico del Committente tutte le spese per la messa in marcia. Il compenso relativo alle prestazioni dei montatori si intende regolato dalle tariffe «Assofluid» in vigore alla data di richiesta dell’intervento del montatore.

3. -  PAGAMENTI

I pagamenti dovranno essere effettuati, nelle forme indicate nelle condizioni particolari, al domicilio del Fornitore in Padova ed il Committente si assume tutti i rischi inerenti alla spedizione degli importi, o degli effetti o altri mezzi convenuti per il pagamento, qualunque sia la forma di spedizione prescelta.

L’eventuale emissione di tratte o accettazioni, da parte del Fornitore, di cambiali, assegni o cessioni ed in genere altri mezzi di pagamento non in contanti, è sempre effettuata pro-solvendo e non pro-soluto e pertanto non produce né novazione del credito originale, né pregiudizio al patto di riservato dominio, lasciando integro l’obbligo del Committente al pagamento del prezzo pattuito, fino al buon fine di tutti gli effetti emessi a copertura degli importi dovuti. In ipotesi di mancanza di specifiche indicazioni il pagamento si intende da effettuarsi anticipato alla fornitura.

4. -  INTERESSI

In caso di mancato pagamento o di ritardo nello stesso, le Parti convengono, secondo quanto indicato dal D. Lgs 231/2002 ed in particolare dall’art. 5 dello stesso l’applicazione di un interesse moratorio nella misura del tasso ufficiale di sconto della Banca d’Italia maggiorato di dieci punti.

5. -  RISERVA DI PROPRIETÀ

È espressamente convenuto che i materiali e macchinari forniti restano di proprietà del Fornitore fino al totale pagamento da parte del Committente del prezzo pattuito, comprensivo di interessi ed accessori, e non potranno per alcun motivo essere considerati immobili per la destinazione rispetto all’immobile nel quale sono stati installati. Il Fornitore avrà diritto di rivendicare il macchinario ed il materiale non interamente pagati anche presso terzi che siano divenuti titolari di diritti reali su detto macchinario e materiale, o sull’immobile ove essi siano stati installati.

Il Committente si impegna a prestarsi alla stipulazione di ogni atto necessario per rendere opponibile a terzi  efficiente il patto di riservato dominio, a sensi dell’art. 1524 C.C. ed a sostenere le relative spese di stipulazione, registrazione, trascrizione e quant’altro inerente la consegna dei beni commissionati e subordinata alla preventiva esecuzione delle suddette formalità senza pregiudizio di tale patto il Fornitore si riserva di trascrivere il privilegio sul prezzo a norma dell’art. 2762 dello stesso Codice.

6. -  RISOLUZIONE PER FATTO DEL COMMITTENTE

Il mancato pagamento anche di una sola rata, non inferiore all’ottava parte del prezzo pattuito (esclusi interessi ed accessori) oppure di due rate consecutive di qualsiasi importo, darà facoltà al Fornitore di risolvere il contratto e di rientrare nell’immediato possesso dei beni forniti, senza necessità di costituzione in mora. In tale caso le Parti convengono che quanto corrisposto sia trattenuto dal Fornitore a titolo di indennità.

7. -  GARANZIA

Il Fornitore si impegna per un periodo di mesi sei dalla spedizione, a sostituire gratuitamente quelle parti che per difetto di materiale o di lavorazione dovessero pregiudicare il funzionamento della macchina, sempre che il difetto non dipenda da naturale logoramento, da guasti causati da imperizie, negligenze del Committente, da sovraccarichi oltre i limiti contrattuali o da casi fortuiti. Si intendono escluse dalla garanzia le parti che per la loro natura o per il modo d’impiego sono soggette ad usura rapida, come guarnizioni, cinghie, manometri, motori e apparecchi elettrici

La garanzia cessa di avere vigore quando il macchinario non sia stato montato secondo le istruzioni del Fornitore, se il compratore esegue o fa eseguire, senza autorizzazione scritta del Fornitore, modifiche o riparazioni al materiale, nel caso di cattiva manutenzione o difettosa installazione o per mancanza di apparecchiature di protezione o di limitazione dei carichi come prescritto dalle Norme vigenti.

La responsabilità del Fornitore e strettamente limitata al buon funzionamento dei componenti oleoidraulici e pneumatici di sua fornitura e non potrà essere chiamata in causa se non per il materiale fornito. In particolare la responsabilità del Fornitore non può essere estesa all’eventuale difettoso funzionamento di sistemi o macchine realizzati dal Cliente con componenti oleoidraulici e pneumatici del Fornitore, anche se le singole apparecchiature oleoidrauliche e pneumatiche sono state montate e collegate secondo schemi o disegni suggeriti dal Fornitore in collaborazione non retribuita espressamente.

Solo nel caso che gli eventuali studi e schemi di applicazione siano stati oggetto di remunerazione distinta, la responsabilità per questi studi verrà estesa a tutto il sistema oleoidraulico o pneumatico, e sarà comunque strettamente limitata a detto sistema. Diversamente, studi e schemi di collegamento che non costituiscano oggetto di specifico incarico commerciale devono intendersi come semplici suggerimenti a titolo di collaborazione non remunerati che, se adottati dal Cliente, costituiscono una sua scelta responsabile ad ogni effetto. Eventuali conseguenze derivanti dall’adozione di quanto suggerito a tale titolo non comportano alcuna responsabilità in capo al Fornitore.

Qualsiasi attività di assistenza tecnica e commerciale si intende da eseguirsi presso la sede del Fornitore; eventuali deroghe e necessità derivanti dalla particolare allocazione del macchinario fornito, ovvero l’ oggettiva impossibilità di trasporto presso la sede del Fornitore comportano l’onere di spesa per trasferte del personale e di trasporto di componenti in sostituzione ad integrale carico del Committente, secondo le tabelle Assofluid.

Le Parti espressamente convengono che la garanzia prestata dal Fornitore è limitata alla riparazione e/o sostituzione del macchinario, o di parte del macchinario, non funzionante o funzionante in modo limitato, indicando come tempo tecnico per detta riparazione e/o sostituzione quello di 10 (dieci) giorni lavorativi dalla ricezione del macchinario o del componente  mal funzionante, ovvero dalla ricezione della comunicazione di malfunzionamento nell’ipotesi di riparazione da effettuarsi al domicilio del Committente, indipendentemente dagli accordi sottoscritti tra il Cliente ed il Committente.

Il Cliente si impegna ad effettuare ogni collaudo di funzionamento, ed eventualmente a richiedere l’assistenza da parte del personale del Fornitore, presso la propria sede e comunque prima di procedere ad installazione presso il domicilio del Committente. Nell’ipotesi in cui l’installazione ed il collaudo vengano effettuati direttamente presso il Committente, l’eventuale assistenza, anche dovuta in ipotesi di malfunzionamento del macchinario, è da intendersi retribuita secondo le tabella Assofluid.

8. -  REVISIONABILITÀ DEL PREZZO

Il prezzo convenuto è calcolato in base ai costi del materiale e della mano d’opera in atto al momento della commissione. Qualora detti costi abbiano subito aumenti non inferiori al 5% del prezzo pattuito, prima della consegna (per le commissioni con pagamento a emissione fattura) o prima dell’integrale pagamento del prezzo ed accessori (se è stato pattuito il pagamento rateale), il Fornitore avrà diritto di esigere dal Committente l’adeguamento del prezzo in base ai nuovi costi.

9. -  COMPETENZA

Tutte le controversie tra le parti saranno regolate secondo la legge italiana.

Le Parti, in deroga alla competenza ordinaria di cui al Codice Civile, convenendo che i contratti stipulati non sono da intendersi come regolati dal Codice del Consumo, stabiliscono la competenza esclusiva del Foro di Padova.

10. -  RESI

Non verranno accettati resi di merce, salvo che non siano stati espressamente pattuiti ed approvati.

In ogni caso daranno luogo ad un addebito pari al 10% del valore quale rifusione delle spese amministrative sostenute.

11. – INDEROGABILITA’ E NON MODIFICABILITA’ DELLE CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA.

Le presenti condizioni generali di Fornitura sono modificabili solo dalle condizioni particolari che il Fornitore ed il Cliente determinano in specifici accordi, redatti per iscritto. Diversamente, le presenti condizioni generali sono da considerarsi non modificabili, nemmeno da Condizioni Generali di Contratto di soggetti contraenti diversi dal Fornitore. L’eventuale nullità od invalidità di una delle presenti condizioni generali di contratto non incide sulla validità delle stesse nel loro complesso. 

 

Data di pubblicazione: 01/05/2012