Componenti oleodinamici di qualitÀ al giusto prezzo

  •  Language:
  • |

Energia pulita alla Fiera di Udine

All’interno del quartiere fieristico di Udine e Gorizia è ubicata la centrale idroelettrica “Cormôr” che alimenta l’intera zona espositiva sfruttando l’energia pulita del canale Ledra-Tagliamento. General Fluidi ha partecipato alla rimessa a nuovo dell’impianto, ideando il sistema di regolazione e sicurezza della turbina Kaplan.

 

La Centrale Cormôr

L’attuale impianto nasce dall’evoluzione della prima centrale che il Cotonificio Udinese fece costruire nel 1884 sfruttando la forza motrice del corso d’acqua chiamato Ledra. Con l’avvento dell’energia elettrica il sistema di alimentazione aziendale fu rimodernato e, alla prima struttura di tipo meccanico, venne affiancata una seconda centrale elettrica.

Durante la Prima guerra mondiale l’impianto fu gravemente colpito: si salvarono soltanto i motori idraulici e alcuni alternatori di corrente. Negli anni ’40 la centrale idroelettrica del Cormôr fu sottoposta al rinnovamento dei macchinari, ma pochi anni dopo scoppiò la Seconda grande guerra che fortunatamente non danneggiò in modo significativo la struttura.

 

Una prova tangibile della qualità dell’impianto è data dalla quantità di energia prodotta: fino al 1978, anno in cui il Cotonificio Udinese venne chiuso, la centrale sosteneva i bisogni energetici della lavorazione e permetteva di far fronte al riscaldamento e ai trasporti aziendali. Oggi, grazie al lavoro del Consorzio di Bonifica Ledra Tagliamento e all’interesse dell’Udine e Gorizia Fiere Spa, la centrale idroelettrica potrà di nuovo produrre energia sostenibile.

 

 

General Fluidi per l’ambiente

General Fluidi ha lavorato insieme ad altre aziende specializzate in opere idrauliche ed elettriche per riportare la centrale Cormôr alla massima efficienza. Nello specifico l’azienda ha progettato e installato un nuovo sistema di regolazione e sicurezza per la turbina tipo Kaplan a doppia regolazione presente nella struttura.

Un lavoro d’équipe dall’alto tasso innovativo, esempio tangibile degli sforzi fatti dalla General Fluidi in termini di studio e ricerca sul tema degli impianti di co-generazione. Si tratta di un ambito, quello dell’ecosostenibilità e degli impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, su cui l’azienda sta investendo per un futuro e un presente sempre più green.